Visitatori in prima linea – Carsten Höller

Una professione per passione

Visitatori in prima linea – Carsten Höller

Doubt è la mostra di Carsten Höller ospitata all’Hangar Bicocca a Milano (7 aprile – 31 luglio 2016) che vede i visitatori come protagonisti.

Carsten Höller è un artista che ama indagare la natura dell’esperienza umana e questa sua passione si riflette nelle sue opere ed ancor più nel modo in cui i visitatori fruiscono di esse.

Infatti i visitatori diventano parte integrante della mostra stessa essendo coinvolti in prima persona nell’azionamento delle opere e indirettamente osservando come si muovono gli altri visitatori. 

Quando sono arrivata mi hanno spiegato che avrei potuto muovermi secondo un percorso scelto direttamente da me una volta varcata la soglia d’ingresso.

Carsten Holler - tunnel bivio visitatori

Mi accorgo che la prima scelta da fare arriva subito: camminando in un tunnel a spirale luminoso devo scegliere se prendere il corridoio di destra o di sinistra. Una volta scelta la direzione ecco un percorso in un tunnel totalmente al buio. Questo mi fa pensare a come certe persone percepiscono il mondo ed il fatto che esistono innumerevoli punti di vista per osservare la stessa cosa. Questo pensiero si accentua sempre di più man mano che interagisco con le diverse opere… Vedere attraverso un acquario, vedere le cose dall’alto grazie ad un’esperienza di volo, vedere le cose capovolte grazie ad un visore composto da specchi, seduti su una giostra in movimento… La cosa interessante è come Höller solleciti l’interazione del visitatore e, nel farlo, metta in discussione l’idea stessa di oggetto artistico statico, creando opere “incompiute” che possono risultare complete solo attraverso l’interazione del pubblico, sia in prima persona, sia attraverso l’esperienza degli altri visitatori.

Carsten Holler - bed letto per visitatori Carsten Holler - sfera

Trovo che sia bello poter interagire con l’arte, potendo toccare con mano i vari meccanismi e sperimentando in prima persone ciò che è stato concepito dalla mente dell’artista. Certo può risultare strano, ma sicuramente stimolante. 

Se passate per Milano fateci un salto, è una mostra che vale la pena di vivere!

Per maggiori informazioni: HangarBicocca

Tags: , , , ,

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: